March 20, 2017

February 10, 2017

January 16, 2017

Please reload

Recent Posts

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Featured Posts

Le distanze!

September 1, 2015

Nelle arti marziali si sente spesso parlare di distanza: mantenere la distanza, stare a distanza, chiudere la distanza, variare la distanza, distanza lunga, distanza media, distanza corta e così via.

 

Tecnicamente la distanza è lo spazio fisico o temporale che separa due corpi o due punti. Nell’ambito delle arti marziali (nello specifico per noi nel ju jitsu) la poniamo come base su cui si svilupperà la nostra tecnica.

Saper gestire la distanza dal nostro avversario è importante per le nostre azioni. È fondamentale comprendere quale sia la nostra scelta: lunga (gambe), media (braccia), corta (ginocchia, gomiti) con tutte le possibilità che esse ci offrono: colpi, proiezioni, leve…

È il principale studio che ognuno di noi deve intraprendere per comprendere i propri punti di forza, a quale distanza le nostre tecniche hanno più efficacia, dove noi ci troviamo maggiormente a nostro agio e dove siamo più carenti. Banale dire che la variabile in tutto questo è proprio il nostro avversario che come noi cercherà di gestirla per i suoi scopi. Capire come vuole agire servirà a noi per “fare il nostro gioco” nel confronto.

Lo stesso discorso riguarda anche le armi. Se ho in mano un bastone, per esempio il bo, cercherò di mantenere una distanza lunga e di non farla chiudere dal mio avversario. Farò l’opposto se ho in mano un coltello.

Lo studio delle distanze è dunque importantissimo per la pratica del nostro stile di arte marziale e fondamentale per lo sviluppo dello stile personale (discorso che affronteremo più avanti)

Anche se tutto questo sembra un discorso banale (e in effetti lo è) ricordare le banalità non fa mai male perché l’uomo intelligente tende sempre a scordarle.

 

 

 

Please reload

Follow Us